CONTEXTUS significa tessuto, intreccio di fili.

Promossa nell'ambito del Fondo Europeo per i Rifugiati, l'iniziativa di informazione e formazione, rivolta ad operatori dei centri di accoglienza e del territorio intende rispondere alla necessità di creare sistemi e sinergie per qualificare le possibilità di presa in carico delle persone più vulnerabili che richiedono protezione internazionale.

L'intreccio di fili richiama la necessità cruciale di riconoscere l'unicità di ogni individuo e di ogni storia come dimensione fondamentale di qualsiasi intervento o strategia che intenda applicare i principi e le norme indicate dal diritto. Continua

Foto di Giorgio Bombieri tratte da Indirizzi Sconosciuti

Il centro risorse intende fornire agli operatori dei centri e del territorio conoscenze, orientamenti e strumenti per meglio capire e interagire con le persone richiedenti protezione internazionale.

Il sito è strutturato in diverse sezioni: la prima composta dalle voci Diritti e Cittadinanza, Vulnerabilità e ResilienzaReti e Sistemi propone una serie di materiali, bibliografia, strumenti e link per approfondire queste tre tematiche interconnesse; la seconda,  Centri e Territori propone una descrizione delle esperienze dei centri e dei contesti territoriali coinvolti dalle iniziative di formazione prevista dal progetto.

Considerando la dimensione della comunicazione e delle narrative come centrale nel descrivere la situazione e le storie delle persone che richiedono protezione internazionale, il centro risorse nella terza sezione Immaginario propone una serie di indicazioni culturali costituite da letteratura, filmografia e notizie che possono essere utilizzate per comprendere meglio il fenomeno migratorio e i contesti di origine.

Il centro risorse contiene nella sua quarta sezione alcune schede sintetiche dei principali paesi di origine e transito delle persone richiedenti protezione internazionale e rifugiate che giungono nel nostro paese.

All'interno di "CONTEXTUS in blog" è possibile trovare la sezione "prospettive" dedicata ad articoli di approfondimento, la sezione "esperienze" dove vengono riportate prassi interessanti realizzate sul territorio nazionale e infine la sezione "questioni" nella quale è possibile porre interrogativi o rispondere in merito a questioni rilevanti per chi opera in questo settore.

L'area dedicata ai focus (ancora in fase di realizzazione) propone un'introduzione a questioni specifiche e monografiche di carattere trasversale.

Il centro risorse CONTEXTUS si trova ancora in una fase sperimentale del suo sviluppo. I vostri suggerimenti e appunti, così come le eventuali proposte di integrazione e correzione, ci saranno di grande utilità per migliorare. Scriveteci!

Immaginario

Segni, parole, immagini e suggestioni dalla letteratura, dal cinema e dalle arti per esplorare culture, linguaggi e contaminazioni

Entra nella gallery dei film

Focus su...

  • RESILAND - I ragazzi migranti scrivono storie di resilienza e auto-protezione
  • Closing a protection gap 2.0 - Promuovere l'applicazione degli Standard di riferimento per i tutori di minori non accompagnati nelle pratiche, nelle politiche e nella legislazione
 957 visitatori online

logo_internazionale

Segnalati da Internazionale

Il costo umano della fortezza Europa

Dal 2000 almeno 23mila migranti sono morti nel tentativo di raggiungere l’Europa. Duecento sono morti nel Mediterraneo solo nei primi sei mesi del 2014. E il numero è destinato a salire vista la determinazione degli stati dell’Unione a chiudere le loro frontiere.

Centri e territori

Informazioni relative ai territori nei quali sono presenti centri di accoglienza (CARA) per persone richiedenti protezione internazionale

Paesi di origine e transito

Prime informazioni e link per approfondire la conoscenza dei contesti di provenienza e di passaggio

CONTEXTUS © 2009      |     All Rights Reserved

Webmaster: Gabriella Gallizia - Defence for Children International